Che bella giornata che è oggi!
gennaio 18, 2013 — 13:22

Si, oggi è proprio una bella giornata di pioggia! Ha tutte le carte in regola: acqua che cade a fiotti, cielo plumbeo, strade allagate. Una giornata di pioggia ben riuscita, non le manca niente, quindi bisogna dire che è una bella giornata di pioggia. Funziona un po’ come i film horror: più il film fa cagare sotto più è bello. Non si può dire brutto ad un horror semplicemente perché mette paura. DEVE mettere paura! Perciò, più ci si avvicina all’infarto più il film è bello.
Ultimamente mi è capitato di parlare con persone che alla domanda: “come va?”, rispondono: “bene”. Tutti rispondono che va bene, sempre e comunque. Allora mi risulta difficile capire come sta andando il mondo, quindi evito di chiedere come va. Adesso chiedo: “che mi dici?”. La risposta più gettonata è: “niente, la solita”.
C’è anche una nutrita schiera di interlocutori che invece ha appena passato “un brutto periodo, ma ora pare vada meglio”.
Giungo alle mie personalissime conclusioni. Chi vede tutto bello è uno stupido. Chi vede tutto brutto è uno stupido. Sinceramente io di brutti periodi veri non ne passo e quindi mi sembra tutto bello, anche la pioggia. Direi che sono io lo stupido. Però sono uno stupido sincero. Se a me va davvero bene dico che va meravigliosamente, se invece mi va male… no, non mi va male. Non ho un lavoro a cui pensare, non ho un mutuo da pagare, non ho la lavastoviglie rotta e non ho nemmeno problemi in famiglia. Usare la parola bene, oppure bello, oppure brutto, oppure male, senza dare ad ognuna il giusto peso, il vero significato, mi sembra inutile.
Io guardo alle cose così come stanno e il bello e il brutto lo cerco con attenzione. Perciò oggi guardando il cielo non cerco mica il sole! Oggi piove, e piove come Dio comanda, senza azzurro ne arcobaleno. Oggi è proprio una bella giornata di pioggia.

Stupidamente vostro,
Ciospa

Comments:
  • karma

    ben detto ciò!!!!

    gennaio 18, 2013 — 13:49
    • ciospa

      ahahah poi la pioggia non è niente male!

      gennaio 18, 2013 — 14:00
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *