My London #2 – Appena arrivati pt.1 – Transfer dagli aeroporti di Londra
febbraio 8, 2014 — 14:40

Hello!
L’aeroporto è grande, pullula di gente, di scritte in inglese e sbirri. Fino al ritiro dei bagagli, comunque, la cosa è facile. Per ciò che vi aspetta lì fuori potete stare tranquilli: il vostro Virgilio vi guiderà nella selva, attraverso ogni girone dell’inferno sperando di farvi arrivare al tanto sognato paradiso. Il vostro Virgilio sono io.

londra_fumo_alto_01
A Londra non c’è un solo aeroporto, e nemeno due. Ce ne sono ben 10 tra quelli principali e quelli secondari e la vostra esperienza parte da lì. Quindi è necessario pianificare il viaggio cominciando dalla scelta dell’approdo più adatto a voi. Gli aeroporti internazionali sono 5:

Stanstead: situato a nord-est della città, molti italiani arrivano qui sfruttando i numerosi collegamenti low cost che questo aeroporto offre.

Luton: situato 51 km a nord dalla city, è ben collegato con le stazioni di St. Pancras e King’s Cross.

Gatwick: sud di Londra, non molto lontano dalla città e ben collegato. Anche per questo aeroporto è possibile trovare voli molto convenienti. Sono atterrato e partito sempre da qui.

Heathrow: e qui ne sentirete delle belle! Itro,Itrou, Etro, Etrou… scegliete il vostro preferito. Un british pronuncia qualcosa tipo Ifrou con la “I” aspirata.
Benvenuti all’aeroporto più figo d’Europa! Si trova a ovest, non molto lontano dalla city. Non avrete problemi di collegamenti, assistenza e altra roba. Però è enorme e soprattutto costoso. Fate un giro su edreams e ve ne renderete conto.

Non essendo mai atterrato a Heathrow, Stansted o Luton, potrei parlarvi solo di Gatwick. Ma lì – first lady che non sono altra – ho avuto chi gentilmente mi è venuto a prendere in auto e portato fino davanti a casuccia. Tuttavia, per i comuni mortali, vi sono diverse possibilità per raggiungere il centro della città.
Da ogni aeroporto è possibile arrivare ovunque. Potete scegliere tra il treno, o il taxi, i cabs privati, ma ciò che più vi raccomando è l’autobus: confortevole, panoramico e economico. Sono due le principali compagnie di autobus che si occupano del trasferimento dall’aeroporto alla città:

National Express (che già solo il nome ti fa sentire un esploratore olandese in Congo),

e Terravision (che il nome mi fa più sentire Alle falde del Kilimangiaro, ma resta figo lo stesso).

Il costo di questi servizi si aggira intorno alle 10 sterline a persona (il termine “sterlina” mi sà di antiquato, quindi da ora in poi lo userò solo per inveire contro il vile denaro, dando al sostantivo un’accezione negativa. Per tutto il resto c’è un pound). Da Stansead è possibile prendere questi autobus per arrivare a Stratford o a Liverpool Street. Anche da Gatwick si può arrivare a Liverpool Street o a Waterloo. Per maggiore informazioni sui costi vi linko i siti delle compagnie.

Terravision

National Express

Il biglietto potete comprarlo su internet o direttamente a bordo. Solitamente, dieci minuti prima dell’arrivo dell’autobus, spunta un omino che comincia a fare biglietti. A me sono capitati sempre bagarini italiani.

Molte volte il trasferimento dall’aeroporto alla città è compreso già nella prenotazione del biglietto aereo. In ogni caso ve la saprete cavare. E’ ciò che vi aspetta dopo dell’arrivo che deve mettervi in guardia!
“Sono al calduccio, con le valigie disfatte. Che faccio ora?”

Ve lo dico tra un pò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *